io e la XT20...impressioni "sul campo"


 

Scegliere di acquistare l'ultimo modello in commercio o il top di gamma più costoso certamente appaga la bramosia fotografica dell'amatore e le casse del commerciante,difficilmente però una scelta simile si traduce in un netto miglioramento "sul campo"!!! Sulla base di questo ragionamento (che si dovrebbe fare se si ha la capacità di rimanere lucidi e non farsi prendere dalla frenesia dell'acquisto) ho optato,avendo le idee chiare,per la XT20.Non voglio dilungarmi troppo con approfondimenti di natura tecnica (che si possono facilmente reperire su internet) ma principalmente parlare delle caratteristiche "utili" e delle impressioni trasmesse dalla macchina dopo averla utilizzata per le mie prime uscite fotografiche.

IL TOUCH SCREEN

Questa funzione mi ha immediatamente colpito ed è stata una delle caratteristiche che mi ha spinto ad acquistarla... benchè a lungo scetticismo e curiosità si sono alternate lasciandomi non pochi dubbi sino all'ultimo..

.Mi trasmetteva infatti l'impressione di essere funzionale e pratico ..ma al tempo stesso mi faceva storcere il naso poichè poteva benissimo essere un optional  da "entry level" che non avrebbe saputo soddisfare le mie (seppur limitate,per carità!) esigenze. Avevo cioè la paura di rimanerne deluso una volta testata sul campo.

Ed invece....

Il touch screen,che è destinato prevalentemente alle funzioni di scatto o messa a fuoco e non per la gestione del men, è veloce funzionale e sin troppo "reattivo" !! Tramite il touch è possibile mettere a fuoco un'area o un punto e scattare tramite il pulsante di scatto,oppure addirittura attivare la funziona "Touch Shooting" e, con un solo click, selezionare il punto di messa a fuoco e scattare direttamente.Questa funzione compensa la mancanza del joystick per laselezione dei punti di messa a fuoco a vantaggio di dimensioni ridotte del corpo macchina.

Lo schermo è orientabile in 2 posizioni (per scattare portando la macchina in basso o in alto per intenderci) ma manca la terza posizione (laterale).

AUTOFOCUS

Il sistema offre di base la possibilità di sfruttare fino a 91 punti di messa a fuoco con una rapidità d'azione davvero performante  e, se volete esagerare o avere più controllo,potete passare all'opzione da ben 325 punti di messa a fuoco. Sono inoltre disponibili varie modalità per catturare rapidamente i soggetti, come ad esempio la modalità "zona", dove potrete selezionare griglie di divero formato (assolutamente intuitive) Se invece passate alla modalità Wide/Tracking potrete tranquillamente sfruttare i 325 punti di messa afuoco e scegliere sotto-modalità specifiche in base alla situazione. Nel caso del tracking è possibile sfruttare la modalità AF-C, cioè la messa a fuoco continuativa che traccia un soggetto durante il suo movimento (posizionato nella parte centrale dell'area).Le griglie 3×3 e 5×5 centrali sono particolarmente veloci grazie al sistema di rilevazione di fase posto sul sensore APS-C.Oltre a questo, la funzione Wide/Tracking unisce la modalità "Wide" (con funzione AF-S) in cui laX-T20 identifica automaticamente vari oggetti e traccia l'area di messa a fuoco all'interno di una zona estesa e la modalità Tracking (con funzione AF-C),che si occupa invece di sfruttare tutti i 325 punti di messa a fuoco percontinuare a tracciare un soggetto ininterrottamente, senza preoccuparsi della direzione del movimento. Il menù,che veniva descritto come complicato in alcuni forum che avevo letto,in realtà è abbastanza snello,di facile comprensione tanto che il libretto d'uso non richiede (o quasi) di essere letto.

Nel complesso la X-T20 è una bellissima macchina: ha un certo fascino estetico (nel mio caso personalizzato con una cover in pelle che la rende certamente più accattivante ma che mi aiuta soprattutto ad impugnarla in modo più efficace) ma non è solo quello. "Perdona" moltissimo gli errori....o quantomeno è una valida assistente in situazioni di street (la uso solo ed esclusivamente per questo) che richiedono tempi di reazione veloci. E' davvero leggera,poco ingombrante tanto che spesso mi sono dimenticato di averla al collo (alle prime uscite mi allarmavo temendo di averla persa,abituato al corpo ben più pesante della mia Nikon d750 con relative ottiche!). Arriva ad iso davvero elevati ma io mi fermerei ad un livello accettabile,in condizioni di scarsa luce è fondamentale abbinarla a ottiche luminose. I file,anche i jpg sono davvero interessanti. Personalmente lavorando con i raw ho avuto alcuni problemi iniziali in quanto i file .raf non erano leggibili con Lightroom.Problema risolto rapidamente scaricando Adobe DNG Converter,gratuito rapido e semplicissimo che in men che non si dica converte i .raf in .dng (seppur di 30-40 mega!)  E' una macchina "essenziale" perfetta compagna di foto che ho deciso di affiancare al corredo della full frame a cui non rinuncerei mai...(per ora!!)

Ho anche acquistato (per pochissimi euro) il pulsante di scatto morbido [soft release button] convesso che si avvita direttamente nel pulsante di scatto [è presente l'apposita filettatura ] che trovo assolutamente comodo (lo si vede nella foto,di colore pressochè identico alla finitura silver del corpo)